19
Mar, Ott

Typography

Lo scorso ottobre, in un videomessaggio inviato ai partecipanti al “Countdown” – evento mondiale di TED sul cambiamento climatico – Papa Francesco ha affermato: “Viviamo un momento storico segnato da sfide difficili. Il mondo è scosso dalla crisi provocata dalla pandemia di Covid-19, che mette in evidenza ancora di più un’altra sfida globale: la crisi socio-ambientale. Questo ci pone, tutti, di fronte alla necessità di una scelta. La scelta fra che cosa conta e che cosa non conta. La scelta fra il continuare a ignorare le sofferenze dei più poveri e a maltrattare la nostra casa comune, la Terra, o impegnarci ad ogni livello per trasformare il nostro modo di agire.”

È passato ormai un anno dall’inizio della pandemia e continuiamo ad affrontare momenti difficili, che ci portano a riflettere ancora più intensamente sul tema sottolineato dal Papa, cioè che la crisi sanitaria è pienamente associata alla crisi socio-ambientale. Se non iniziamo a prenderci cura della Casa comune, attraverso una “conversione ecologica”, non potremo superare appieno questo momento storico di dolore e sofferenza. È in questa stessa linea di pensiero che si inserisce l’intenzione di preghiera del Papa per il mese di settembre, annunciata attraverso il suo tradizionale “Video de mese”: “Preghiamo affinché tutti noi prendiamo le decisioni coraggiose, le decisioni necessarie per una vita più sobria ed ecosostenibile, rallegrandoci per i giovani che già sono impegnati in questo cambiamento. E non sono sciocchi, perché si impegnano per il loro futuro. Per questo vogliono cambiare ciò che erediteranno quando noi non ci saremo più.”

Francesco ci esorta una volta ancora alla conversione ecologica, come ha già insistito nelle sue encicliche Laudato si’ (2015) e Fratelli tutti (2020), nonché nell’Esortazione apostolica Querida Amazonia (2020), in cui espone in modo molto concreto i suoi quattro sogni per la realtà amazzonica, ma che diventano sogni universali per un nuovo rapporto con il Creato: sogno sociale, culturale, ecologico ed ecclesiale. Nell’intenzione di preghiera di questo mese sottolinea l’invito a uno stile di vita ecosostenibile, tema ricorrente anche nel suo magistero e uno degli assi centrali della Laudato si’. Dopo aver denunciato la situazione di sfruttamento e inquinamento globale, oltre a mettere in luce le radici umane di questo problema, nell’enciclica sulla cura della Casa comune il Papa propone un’ecologia integrale che parta dalla necessità di cambiare stile di vita (LS n. 203 ss), di educare all’alleanza tra umanità e ambiente (LS n. 209 ss). Per questo è urgente una conversione ecologica “che comporta il lasciar emergere tutte le conseguenze dell’incontro con Gesù nelle relazioni con il mondo che li circonda. (...) La conversione ecologica che si richiede per creare un dinamismo di cambiamento duraturo è anche una conversione comunitaria. Tale conversione comporta vari atteggiamenti che si coniugano per attivare una cura generosa e piena di tenerezza” (LS n. 217-220).

Fare delle scelte coraggiose attraverso uno stile di vita sobrio e sostenibile è centrale in questo processo di conversione. Ciò comprende, secondo Papa Francesco, soprattutto tre linee di azione: a) promuovere, a tutti i livelli, un’educazione alla cura della Casa comune; b) mettere l’accento sull’acqua e sull’alimentazione; c) sostituire i combustibili fossili con fonti energetiche pulite. Solo attraverso questo percorso potremo intravedere all’orizzonte un segno di speranza per superare la crisi. Non c’è dubbio che stiamo subendo le conseguenze di uno sfruttamento sfrenato dell’ambiente che è già insostenibile. Il tempo della pandemia ci ha fatto riflettere ancora più profondamente sulla necessità di prendersi cura della casa comune e acquisire nuovi atteggiamenti. Ci auguriamo che tutti abbiano capito che “tutto è connesso” – come cerca costantemente di dimostrare il Papa –, che siamo interdipendenti gli uni dagli altri e dipendenti anche dalla nostra madre Terra.

Lungo questo mese di settembre, accompagniamo il Papa con la nostra preghiera, ma soprattutto con piccoli gesti concreti di conversione ecologica, segni semplici nella nostra vita quotidiana, che insieme a tutte le altre comunità possono rappresentare grandi trasformazioni. Chiunque voglia conoscere di più le diverse iniziative a livello globale può accedere al progetto Tempo del Creato (www.seasonofcreation.org) o alla Piattaforma d’azione Laudato Si’ (www.laudatosi.va), una proposta lanciata dal Papa a conclusione dell’Anno Laudato Si’, lo scorso maggio, e coordinata dal Dicastero per lo Sviluppo Umano Integrale. Si tratta di una sfida a percorrere insieme un lungo cammino di 7 anni di iniziative alla luce dell’ecologia integrale.

Uniamoci al sogno del Papa per la casa comune, accompagnandolo nel cammino che lui stesso ci propone: “Vorrei invitarvi a intraprendere, insieme, un viaggio. Un viaggio di trasformazione e di azione. Fatto non tanto di parole, ma soprattutto di azioni concrete e improcrastinabili. Lo chiamo “viaggio”, perché richiede uno “spostamento”, un cambiamento! Da questa crisi nessuno di noi deve uscire uguale – non potrà uscire uguale: da una crisi, mai si esce uguali –; e ci vorrà tempo e fatica, per uscirne. Bisognerà andare passo dopo passo, aiutare i deboli, persuadere i dubbiosi, immaginare nuove soluzioni e impegnarsi a portarle avanti. Ma l’obiettivo è chiaro: costruire, nel prossimo decennio, un mondo dove si possa rispondere alle necessità delle generazioni presenti, includendo tutti, senza compromettere le possibilità delle generazioni future” (Francesco ai partecipanti al “Countdown”, 10 ottobre 2020).

* Fr. Darlei Zanon, consigliere generale.

Agenda Paolina

19 Ottobre 2021

Memoria del B. Giuseppe Timoteo M. Giaccardo, primo sacerdote paolino (b)
Messa e Liturgia delle Ore nel Proprio Paolino

19 Ottobre 2021

* PD: 2019 a Laoag City (Filippine).

19 Ottobre 2021

SSP: D. Gabriele Piazzo (1983) • FSP: Sr. M. Alejandra Herrera Lopez (2004) - Sr. Maria do Carmo Bueno Oliveira (2016) - Sr. Maria Rosaria Makiyama (2019) • PD: Sr. M. Gian Piera Piacentini (2000) - Sr. M. Feliciana Chiesa (2006) - Sr. M. Margaret Savarinathan (2014) • ISF: Maria Patera (1998) - Luigia Locastello (2010) - Lidia Tomassini (2012) - Attilio Venturi (2016).